Image

STAGIONE OTTOBRE-DICEMBRE 2022

Calendario cronologico degli eventi

sabato 8 ottobre, ore 21.00 • Stagione Concerti

FABIO CONCATO
Musico Ambulante Tour

Musico Ambulante Tour è un viaggio carico di emozioni e di ricordi attraverso i maggiori successi di Fabio Concato, dalle prime canzoni fino ai brani più recenti. Un viaggio non solo nella musica, ma anche nella memoria di tutti noi, dal momento che Concato – milanese, proveniente da una famiglia di musicisti – è in attività dalla metà degli anni ’70 ed ha segnato la storia della canzone italiana con titoli ormai classici come Una domenica bestiale (1982), Fiore di maggio (1984), M’innamoro davvero (1999). Un’apertura di Stagione nel nome della migliore tradizione cantautorale italiana, quella che sa coniugare originalità e orecchiabilità, leggerezza e profondità.

domenica 9 ottobre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ENSEMBLE 16032

W. A Mozart, Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte e fiati, K452

Dario Bonuccelli (pianoforte), Federica Inzoli (oboe), Danilo Zauli (clarinetto), Elisa Bognetti (corno), Alessio Pisani (fagotto) inaugurano il ciclo dei Concerti Aperitivo con un capolavoro, il Quintetto in mi bemolle maggiore K452 di Mozart, che lo stesso compositore definì “la cosa migliore ch’io abbia mai scritto”.

 “Io stesso lo considero la cosa migliore ch’io abbia mai scritta. È per oboe, clarinetto, corno, fagotto e pianoforte. Vorrei che aveste potuto ascoltarlo. E come è stato bene eseguito!”

Così Mozart scriveva al padre Leopold pochi giorni dopo la prima, trionfale esecuzione del Quintetto K452, avvenuta il 1 aprile 1784 al Burgtheater di Vienna. Incantano, in questo brano, i colori che Mozart ottiene impastando i timbri dei fiati tra loro e con il pianoforte. Un capolavoro della musica da camera, amatissimo da Beethoven (che lo prese a modello per il suo Quintetto op. 16). 

venerdì 14 ottobre, ore 19,30 • Aperitivo in jazz

GEGÈ TELESFORO
Impossible Tour 2022

Nel giorno del suo compleanno Gegè Telesforo fa tappa al Teatro Sociale con il suo Impossible Tour 2022, un’idea nata durante il lockdown, quando esibirsi dal vivo, immaginare un tour era impossibile. Il progetto, diventato recentemente un album live, unisce il repertorio e l’esperienza di Gegè all’energia di cinque giovani musicisti, una superband dal talento strepitoso.  Vocalist, polistrumentista e producer (vincitore del Jazzit Award per dieci anni consecutivi), carismatico ed eclettico, dotato di una simpatia naturale, Gegè è un personaggio popolare anche per la sua partecipazione a trasmissioni televisive e radiofoniche di successo, su tutte quelle accanto a Renzo Arbore.

domenica 16 ottobre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

DUO MAX PLANCK
in: “Incanto a Camogli - Matinée di musica tra tango e cinema”
FRANCESCA GIORDANINO,
violino e voce
MARCO DE MASI,
violoncello

A. Corelli, Sonata per violino e basso continuo in re minore, op. 5, n. 12
E. Morricone, “Love Theme” da Nuovo cinema Paradiso – F. Kreisler, Shön Rosmarin
A. Piazzolla, Adiós Nonino – L. Bacalov, Il postino
A. Piazzolla, La Muerte del Ángel, Libertango, Ave Maria – N. Piovani, Beautiful that Way

Francesca Giordanino (violino e voce ) e Marco De Masi (violoncello) propongono al pubblico dei Concerti Aperitivo un programma di forte appeal musicale, che spazia dal tango di Piazzolla alle colonne sonore di Morricone e Piovani.

sabato 22 ottobre, ore 21.00 • Stagione Concerti

ALESSIO BIDOLI, violino
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte
in collaborazione con GPM

G. Tartini, Sonata per violino in sol minore “Il trillo del diavolo”
W. A. Mozart, Sonata per violino e pianoforte in do maggiore, K296
L. v. Beethoven, Sonata per violino e pianoforte in la maggiore n. 9 “a Kreutzer”, op. 47
M. Ravel, Tzigane

Virtuosismo, carattere, estro interpretativo. Queste le caratteristiche principali di Alessio Bidoli, milanese, classe 1986, violinista dalla carriera concertistica e discografica internazionale (ha tenuto concerti in tutto il mondo e incide per etichette di prestigio mondiale come Sony, Decca, Warner). A Camogli, Bidoli e il pianista Dario Bonuccelli si misurano con alcuni capisaldi del repertorio per violino e pianoforte, come Il trillo del diavolo di Tartini e la Sonata “a Kreutzer” di Beethoven. Un banco di prova per gli interpreti, un concerto da seguire con il fiato sospeso per il pubblico.

domenica 23 ottobre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

DANILO ZAULI, clarinetto
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte

L. Bassi, Fantasia da concerto su motivi del Rigoletto di Verdi
L. Bernstein, Sonata per clarinetto e pianoforte
 

Con questa matinée musicale inizia un ciclo di Concerti Aperitivo dedicato agli strumenti a fiato. Protagonista, il clarinetto. Con le sue due voci, una calda e profonda e l’altra chiara e squillante, e le sue due nature, quella classica e quella jazz. 

 

domenica 23 ottobre, ore 18.00 • Stagione Concerti

“ACCORDI MUSICALI”
ORCHESTRA SINFONICA DI SANREMO
e ORCHESTRA DEL TEATRO GOLDONI DI LIVORNO
Sergey Smbatyn,
direttore
Itamar Zorman,
violino solista

G. Rossini, Ouverture da L’italiana in Algeri – A. Shor, Concerto per violino in si minore
L. v. Beethoven, Sinfonia n. 6 in fa maggiore, op. 68 “Pastorale”

Due orchestre importanti, molto radicate nei rispettivi territori, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e l’Orchestra del Teatro Goldoni di Livorno, si incontrano sul palcoscenico del Teatro Sociale per un programma che inserisce, tra due classici del repertorio sinfonico, l’Ouverture dall’Italiana in Algeri di Rossini e la “Pastorale” di Beethoven, una partitura di recente composizione: il Concerto per violino in si minore di Alexey Shor. Nato nel 1970 in Ucraina, ma oggi di nazionalità maltese, Shor è un compositore neoclassico: i suoi modelli sono i grandi compositori europei del Settecento e dell’Ottocento, come testimonia questo concerto, diviso nei canonici tre tempi, che potrebbe benissimo essere stato composto nel periodo che va da Mozart a Brahms. La serata si intitola “accordi musicali”. Perché due diverse orchestre si accordano tra loro e, insieme, mettono d’accordo il passato e il presente della musica.

venerdì 28 ottobre, ore 19,30 • Aperitivo in jazz

KIND OF VASCO
Marco Vezzoso, tromba
Alessandro Collina, pianoforte
Andrea Marchesini, batteria

Kind of Vasco è la nuova sfida strumentale del duo jazz Marco Vezzoso, tromba, e Alessandro Collina, pianoforte. Realizzato insieme al percussionista Andrea Marchesini, il progetto si basa sull’idea di proporre in chiave jazz i brani più famosi di Vasco Rossi, per rendere omaggio al rocker che ha da poco compiuto 70 anni. “Abbiamo dedicato molto tempo e dedizione alla realizzazione di questo progetto discografico, ne siamo stati davvero rapiti – affermano Marco Vezzoso e Alessandro Collina  “Kind of Vasco” supera ogni confine tra i generi: rock, pop, jazz, world music, classica; una miscellanea che va oltre le singole identità dei linguaggi e, grazie alla musica del Komandante, confluisce in un solo crogiuolo: musica strumentale allo stato puro”.

domenica 30 ottobre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ANDREA BACCHETTI, pianoforte

J. S. Bach, Sei preludi e fughe dal Clavicembalo ben temperato vol. II
D. Cimarosa, Sonata in do minore – D. Scarlatti, Tre sonate

Andrea Bacchetti, camoglino, è un pianista di fama mondiale, dotato di una straordinaria musicalità naturale che, già da bambino, ha attirato l’interesse di musicisti come Herbert von Karajan e Luciano Berio. Negli anni, Bacchetti ha messo a fuoco un suo repertorio prediletto, costituito da quei compositori per tastiera che gli permettono di esprimere al massimo la sua attitudine per il fraseggio e la sua sensibilità per le mille sfumature del timbro pianistico. Autori come quelli in programma in questo concerto: Bach, il compositore che sovrappone le frasi una sull’altra, un intreccio che Bacchetti sa districare e restituire all’ascoltatore con rara chiarezza, e Cimarosa e Scarlatti, dove tutta la magia è nel “tocco” abile del tasto. 

 

domenica 6 novembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ELISA BOGNETTI, corno
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte

C. Saint-Saëns, Romance, op. 36 – C. Gounod, Mélodies – F. Strauss, Les Adieux
C. Reinecke, Nocturne, op. 112 – V. Vecchietti, Addio

Il secondo appuntamento del ciclo domenicale dedicato ai fiati ci fa conoscere più da vicino il corno. Uno degli strumenti più evocativi che esistano. E anche uno dei più versatili, capace di passare da morbidezze vellutate a squilli luminosi.

 

domenica 6 novembre, ore 18.00 • Stagione Concerti

IL CINQUETTO

Il Cinquetto è un gruppo musicale formato da cinque professori d’orchestra del Teatro di San Carlo (Giuseppe Carotenuto, Salvatore Lombardo, Angelo Casoria, Nicola Marino, violini, e Gianni Stocco, contrabbasso) legati da una complicità musicale fuori dagli schemi. Portando in scena un fantasioso percorso che rilegge alcuni brani della tradizione classica, passando attraverso Bach, Rossini, Mozart fino a toccare compositori romantici e moderni, i cinque amici e colleghi giocano con la musica dialogando amichevolmente tra loro e col pubblico in maniera buffa e umoristica. Un modo di far musica diverso, divertito e divertente, che nel 2019 ha fatto applaudire e ridere fino alle lacrime il pubblico e la giuria di Tí sí que vales.

venerdì 11 novembre, ore 19,30 • Aperitivo in jazz

OMAGGIO A ÉDITH PIAF
Anna Maria Castelli, voce
Adrian Fioramonti, chitarra
Thomas Sinigaglia, fisarmonica
Vittorio Fioramonti, contrabbasso

Una donna minuta. Tanto da essere soprannominata “passerotto”, giocando sul significato del suo cognome nel francese popolare. Ma una voce grande, dalle infinite sfumature, capace di emozionare, coinvolgere e commuovere a prescindere, qualunque cosa cantasse. Édith Piaf (1915-1963) è un mito della canzone del Novecento, che a sua volta ha reso mitiche le chansons che ha interpretato, da Non, je ne regrette rien a La vie en rose. Un mito incastonato in un altro mito: la Parigi dagli anni ’30 agli anni ’60, città di intellettuali e artisti che hanno fatto la storia della cultura del secolo scorso, per i quali Piaf, che li conosceva e frequentava tutti, era un punto di riferimento. A rendere omaggio a questa icona della canzone, Anna Maria Castelli, con la sua vocalità originale e suggestiva, e Adrian Fioramonti, con la sua chitarra carica di storia e di culture, da quella sudamericana di nascita a quella europea di adozione.

sabato 12 novembre, ore 21.00 • Stagione Concerti

CHARLIE CHAPLIN
“IL MONELLO” (THE KID)
Proiezione del film con esecuzione dal vivo della colonna sonora originale di Chaplin
MAUD NELISSEN, pianoforte

Nel 2021 Il monello, il primo lungometraggio di Charlie Chaplin, ha compiuto cent’anni. Il Teatro Sociale rende omaggio a questa pietra miliare della storia del cinema (una volta Federico Fellini ha detto: “Chaplin è stato Adamo, un progenitore: discendiamo tutti da lui”) con una serata speciale, in cui la proiezione di The Kid è accompagnata dall’esecuzione dal vivo della colonna sonora originale, anch’essa firmata da Chaplin, nella versione pianistica. Al pianoforte, Maud Nelissen, pianista e compositrice olandese che ha dedicato tutta se stessa alla creazione di musiche per i film muti. Nelissen ha lavorato con Eric James, l’ultimo arrangiatore di Chaplin, e attualmente è l’unica pianista autorizzata dalla famiglia Chaplin a eseguire in Europa le musiche del Monello. Un evento da non perdere, in cui sarà possibile rivivere l’atmosfera del cinema ai suoi albori, quando la colonna sonora era ancora palpitante musica live.

domenica 13 novembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ANDREA BACCHETTI, pianoforte

F. Schubert, Improvviso in la bemolle maggiore, op. 142 n. 2
C. Debussy, “The Little Sheperd” e “Jimbo’s Lullulaby” da Children’s Corner
W. Mozart, Fantasia in re minore, K397 – O. Peterson, He has gone
H. Mancini, Moon River - H. Villa-Lobos, Pulcinella

Un classico, Wolfgang Amadeus Mozart, un romantico, Franz Schubert, un impressionista, Claude Debussy, un jazzista, Oscar Peterson, un neoclassico del Novecento, Heitor Villa-Lobos, e un autore di colonne sonore, Henry Mancini. È una piccola enciclopedia del pianismo dalle origini ai giorni nostri, il secondo concerto domenicale di Andrea Bacchetti, camoglino, pianista di alta classe applaudito nelle più importanti sale da concerto del mondo e conteso dalle orchestre più prestigiose. Un programma che alterna serietà e giocosità, armonie severe e accordi sbarazzini, unificato dal gusto inconfondibile di Bacchetti per il suono pianistico e per il fraseggio musicale. Perché pianisti con il “tocco” di Bacchetti rendono cristallina, classica, qualsiasi musica, anche la più leggera. 

 

sabato 19 novembre, ore 17.30 • Stagione Concerti - Off
RIDOTTO DEL TEATRO

ENSEMBLE EUTOPIA
In collaborazione con GPM e Festival Suoni in Cammino

D. Bastien, Pièce pour piano et 60 doigts – D. Bastien, Perspective d’un escalier
C. Bertrande, Haos – S. Streich, Der Fuchs und das Meer – V. Parisi, Novità 2022 

In questo concerto dell’Ensemble Eutopia, quattro giovani compositori europei vanno alla ricerca di sonorità e colori nuovi, fuori dagli schemi. Per rinnovare le nostre abitudini d’ascolto. E per ampliare il linguaggio della musica, potenzialmente senza confini. Al pianoforte Matteo Manzitti, Stefano Guarnieri e Valentina Messa, al violino Sebastiano Menardi, al clarinetto Edoardo Lega, alla fisarmonica Carlo Sampaoles

domenica 20 novembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

KAE SUGISAKI, flauto
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte

K. Hirao, Sonatina – K. Shimizu, “Sakura Sakura” Fantasy – J. M. Damase, Sonate en concert

Il quarto appuntamento con il mondo dei fiati ha come protagonista il flauto, lo strumento più agile e leggero della famiglia. Il programma è particolarmente originale, perché ci fa conoscere autori orientali, poco eseguiti in Europa, affascinati da questo nobile e antico strumento.

 

domenica 20, ore 16.00 - lunedì 21 novembre, ore 10.30 • Teatro ragazzi

PINOCCHIO ILLUSTRATO
Teatro della Tosse
con Pietro Fabbri

Dal semplice burattino di legno da catasta al bel fanciullo coi “capelli castagni”, la storia di Pinocchio raccontata in prima persona dal burattino. Ma anche la memoria di Pinocchio può ingannarsi e allora toccherà al pubblico di bambini correggere il racconto, rammentandogli che Pinocchio ha sì incontrato Mangiafoco, ma non si è mai imbattuto in Hansel e Gretel, che la bella Bambina dai capelli turchini lo ha salvato dagli assassini, ma non c’entrano niente la Strega e Biancaneve…

venerdì 25 novembre, ore 19.30 • Aperitivo in jazz

GOMALAN BRASS

Il Gomalan Brass Quintet è un gruppo d’ottoni eclettico ed estremamente dinamico, costituito da cinque musicisti molto raffinati: Marco Pierobon (tromba), Francesco Gibellini (tromba), Nilo Caracristi (corno), Gianluca Scipioni (trombone), Stefano Ammannati (tuba). Grazie all’avvincente sinergia tra abilità esecutiva e coinvolgimento teatrale, cifra distintiva del quintetto, il Gomalan Brass si destreggia con disinvoltura all’interno di un repertorio vastissimo, che spazia dal Rinascimento al melodramma, dalla musica leggera a quella contemporanea. Lo spettacolo proposto è continuamente rinnovato, la riconosciuta qualità musicale e la particolare verve istrionica dei componenti del quintetto, da più di vent’anni conquistano pubblico e critica di tutto il mondo. Zubin Metha ha detto di loro: “Un grande gruppo: virtuosismo e musicalità fuori dal comune.”

domenica 11 dicembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

KSENIA BOMARSI, soprano
ROBERTO MINGARINI,
pianoforte

RECITAL LIRICO

Gilda, Musetta, Violetta. Sono solo alcuni dei ruoli interpretati a teatro da Ksenia Bomarsi, cantante dalla carriera internazionale, che si esibisce in un recital dedicato al grande repertorio per soprano lirico-leggero.

sabato 26, ore 21.00 - domenica 27 novembre, ore 16.00 • Stagione Danza

LO SCHIACCIANOCI
Balletto di Milano

Coreografia Federico Veratti
Scenografia Marco Pesta
Ideazione Carlo Pesta
Musica di P. I. Čajkovskij

L’ambientazione anni ’20, con i suoi colori vivaci negli arredi e gli elegantissimi costumi sempre in stile, conduce immediatamente nel clima della fiaba natalizia per eccellenza. La rivisitazione del celebre balletto di repertorio, ad opera di una delle più importanti compagnie di danza italiane, il Balletto di Milano, nulla toglie alla magia della storia originale, poiché in questo Schiaccianoci c’è tutto quanto il pubblico si aspetta: dall’albero di Natale alla nevicata, dall’allestimento e i costumi importanti alle scarpette a punta… con un pizzico di svecchiamento. Creato, non a caso, da due giovani, è la versione brillante e ricca di verve di un classico del balletto, realizzata con gli occhi e il gusto di oggi.

mercoledì 30 novembre, ore 10.30 • Teatro ragazzi

CASSANDRA
Teatro Gioco Vita

Un progetto artistico dedicato a giovani e adulti che segue da vicino Cassandra, con le sue inquietudini e il ruolo di “allucinato profeta” che il mito le ha assegnato, alla ricerca della sua profonda umanità e fragilità. Ogni volta che una civiltà mette in pericolo la propria esistenza, come noi oggi, Cassandra riemerge dalle parole del mito e ci rivolge le sue accuse. Non è la giovane che vaticina sulle mura di Troia assediata dal nemico, ma una testimone contemporanea, che si ribella al devastante processo di estinzione in atto.

mercoledì 3 dicembre, ore 21.00 • Stagione di Prosa

LE PREZIOSE RIDICOLE
da Molière
con
BENEDICTA BOCCOLI, LORENZA MARIO, STEFANO ARTISSUNCH

regia e adattamento STEFANO ARTISSUNCH
Coproduzione Fondazione Atlantide, Teatro Stabile Verona

Che cosa si è disposti a fare per sentirsi ammirati e amati? Se lo domandava già Molière, con la solita ironia feroce, nel 1659 scrivendo Le preziose ridicole. Nell’era dell’ossessionata ricerca dei “like” sui social, la domanda è quanto mai attuale. L’attore e regista Stefano Artissunch ha colto la modernità delle ambizioni delle due précieuses ridicules e le ha adattate ai giorni nostri: Cathos e Magdelon diventano Caterina e Maddalena, due artiste d’avanspettacolo che, dalla provincia, si recano nella Roma anni ’40 in cerca di apprezzamento e fortuna. Le interpretano due popolari attrici-cantanti-ballerine: Benedicta Boccoli e Lorenza Mario, brillanti protagoniste di un Molière in versione commedia musicale (o quasi), che fa ridere e riflettere.

domenica 4 dicembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ALESSIO PISANI, fagotto
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte

I. Parrinello, Passacaglia – C. Galante, Due canzoni d’ombra – G. Sollima, Lamentatio

Il penultimo protagonista del viaggio domenicale nel mondo dei fiati è il fagotto. Uno strumento che può essere comico, grottesco, ma anche patetico, dolente. Per questa sua espressività molteplice, il fagotto è molto amato dai compositori di oggi. Come testimoniano i tre autori in programma.

 

domenica 4 dicembre, ore 16.00 • Teatro ragazzi/Stagione Musical

CENERENTOLA - Il Musical
YeaWea Musical & Dance Academy

Colpi di scena, personaggi irresistibili, musiche travolgenti e tanta magia sono gli ingredienti di questa versione musical della favola di Cenerentola, che ha ottenuto ampi consensi di pubblico con spettacoli sempre sold out in diversi teatri. Una storia senza età, raccontata in uno spettacolo di oltre due ore, con canzoni e coreografie di forte presa, destinate ad emozionare il pubblico in sala. Protagonisti, gli artisti della YeaWea Musical & Dance Academy, accademia genovese di danza, recitazione e musical.

mercoledì 7 dicembre, ore 21.00 • Teatro ragazzi

OUVERTURE DE SAPONETTES
Un concerto per bolle di sapone
di e con Michele Cafaggi

Un eccentrico direttore d'orchestra vi porterà nel mondo fragile e rotondo delle bolle di sapone per un “concerto” dove l’imprevisto è sempre in agguato: da strani strumenti nascono bolle giganti, bolle da passeggio, grappoli di bolle, bolle rimbalzine! Un racconto visuale senza parole che trae ispirazione dalle atmosfere circensi e del varietà, dove pantomima e musica sanno incantare il pubblico di qualsiasi età.

giovedì 8 dicembre, ore 16.00 • Stagione Concerti

IL RIPOSO PER IL SANTISSIMO NATALE
Orchestra barocca da camera “Gli Invaghiti”
FABIO FURNARI,
direttore

A. Vivaldi: Follia RV 63 – In furore justissime irae RV 626 – Concerto in re maggiore RV 93
Il riposo per il SS. Natale del Vivaldi RV 270 - Concerto in re minore “Madrigalesco” RV 129
Nulla in mundo pax sincera RV 630

Concerto nell’ambito di Kalendamaya – Festival Internazionale di Cultura e Musica Antica, XIV ed.
Evento offerto alla cittadinanza dal Comune di Camogli

Antonio Vivaldi era un compositore dalla fantasia sonora inesauribile: basta pensare alle “immagini” musicali che animano le Quattro Stagioni. In vista di un Natale, forse quello del 1722, il “prete rosso” si fece ispirare dall’idea del riposo. E nacque così un concerto unico nel suo genere, in cui gli strumenti ad arco smorzati dalla sordina e non sostenuti dal suono brillante del clavicembalo rifuggono dalla grandiosità tipicamente barocca per andare alla ricerca di sonorità più intime, trasparenti e rarefatte. È questo il pezzo clou di un concerto che il Comune di Camogli offre alla cittadinanza nel giorno della festa dell’Immacolata. Protagonista un ensemble, Gli invaghiti, specialista nella musica barocca.

sabato 10 dicembre, ore 21.00 • Stagione Concerti

Concerto di Natale
THE JOYFUL
Gospel Ensamble

Joyful, tradotto letteralmente, significa “giocoso, allegro, felice, lieto”. È una parola che dà pienamente il senso dello stato d’animo con il quale tutti i componenti di questa compagine corale vivono l’esperienza della musica Gospel e Spiritual, stupenda espressione artistica appartenente al patrimonio culturale dei neri d’America. Protagonista nella scorsa Stagione di un applauditissimo concerto, The Joyful Gospel Ensemble torna quest’anno per un Concerto di Natale dall’energia contagiosa. 

domenica 11 dicembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

ANDREA BACCHETTI, pianoforte

Programma a sorpresa, presentato dall’interprete

Per il suo ultimo Concerto Aperitivo, Andrea Bacchetti ha deciso di rivelare i brani in programma solo al momento di sedersi al pianoforte. Un concerto “a sorpresa” di uno dei più eleganti ed eclettici pianisti di oggi.

 

domenica 11 dicembre, ore 16.00 • Stagione Concerti

APRILE MILLO & FRIENDS
Concerto per il centenario della nascita di RENATA TEBALDI

In collaborazione con il Comitato Tebaldi100 di Busseto

Una star del canto lirico, una di quelle vere, sul palcoscenico del Teatro Sociale. Aprile Millo, soprano americano dalla carriera eccezionale, che ha legato il proprio nome a memorabili interpretazioni verdiane e veriste nei maggiori teatri del mondo (a cominciare dal Metropolitan di New York, dove è di casa), si esibisce per la prima volta a Camogli. E lo fa rendendo omaggio a un altro grande soprano, Renata Tebaldi, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Uno dei concerti di punta della Stagione Ottobre-Dicembre 2022. Non destinato solo ai melomani: è infatti ascoltando cantanti come Aprile Millo che si può rimanere folgorati dal canto lirico e innamorarsene.

domenica 18 dicembre, ore 12.00 • Concerto aperitivo
RIDOTTO DEL TEATRO

FEDERICA INZOLI, oboe
DARIO BONUCCELLI,
pianoforte

R. Schumann, Tre romanze per oboe e pianoforte, op. 94 – C. Saint-Saëns, Sonate pour hautbois avec accompagnement de piano, op. 166

Il ciclo domenicale dedicato ai fiati si chiude con l’oboe, strumento ad ancia doppia che sa essere leggero, malinconico, ma anche pungente e penetrante. Il suo periodo d’oro è il barocco. Ma anche i compositori successivi ne hanno subito il fascino, come Schumann e Saint-Saëns, i due autori in programma. 

 

venerdì 16 dicembre, ore 19.30 • Aperitivo in jazz

ROSSANA CASALE
“Joni” - Omaggio a Joni Mitchell

Raffinata, colta, “cool”. Rossana Casale è una cantante che ha fatto dell’eleganza e dello stile la sua cifra distintiva. Nata come interprete jazz, genere dal quale non si è mai del tutto allontanata, nel corso della sua carriera ha sviluppato una personalità musicale tutta sua, inconfondibile, arricchita dalle numerose collaborazioni con i più importanti artisti jazz e pop della scena nazionale e internazionale. Al Teatro Sociale Camogli Rossana arriva all’indomani dell’uscita del suon nuovo album, Joni, dedicato alla grande cantautrice americana Joni Mitchell in occasione del suo settantanovesimo compleanno. Un omaggio, naturalmente, “in jazz”.

domenica 18, ore 16.00 - lunedì 19 dicembre, ore 10.30 • Teatro Ragazzi/Danza

ESERCIZI DI FANTASTICA!
Spettacolo di danza per bambini di Giorgio Rossi
Compagnia Sosta Palmizi

Uno spettacolo dove si racconta, con il linguaggio della danza e del movimento, il potere dell’immaginazione che trasforma cose e persone in qualcosa di sempre inaspettato e straordinario. Gli autori sono stati ispirati dall’idea di Fantastica di Gianni Rodari. Lo spettacolo ha vinto il Primo Premio della Giuria e del Pubblico al Vimercate Ragazzi Festival 2022.

lunedì 26 dicembre, ore 16.00 • Teatro ragazzi

IL FAMOSO CANTO DI NATALE DEL SIGNOR CHARLES DICKENS
Compagnia Teatri Soffiati

Il viaggio fantastico dell’avaro Scrooge si intreccia alle vicende di due improbabili (e un po’ cresciuti) orfanelli che raccontano la famosa storia di Dickens tra rimandi, citazioni, commenti, scherzi e dispetti. Sulla scena, in una cornice narrativa avvincente, si mescolano teatro, magia, clowneria, musica dal vivo e animazione con oggetti.

sabato 31 dicembre, ore 22.00 • Stagione Concerti

Capodanno a Teatro
IO LUI & LEI SHOW
con Eleonora Di Miele, Giuliano Chiarello, Danny Puccini

Canzoni, musica e teatro per salutare l’arrivo del nuovo anno. Con la possibilità di cenare nel Ridotto del Teatro Sociale, prima di scendere in sala ad assistere alla performance di Eleonora Di Miele, Giuliano Chiarello e Danny Puccini, tre mattatori che si alternano sul palcoscenico a colpi di cabaret, imitazioni e sketches. Con tanta musica anni ’60, gli evergreen di Sinatra e molto altro. Lo spettacolo è anche un viaggio nella storia della TV in bianco e nero, quella capace di produrre musiche, personaggi e gag indimenticabili. Uno show  che è una festa spensierata, come si addice a un 31 dicembre passato tutti insieme a teatro. 

Stagione Ottobre - Dicembre 2022

Scarica il Comunicato stampa