CHILOMETRO ZERO

CHILOMETRO ZERO:

DATA: 10/03/2018

di e con Pino Petruzzelli

conversazione con lo scrittore Paolo Cognetti

 

Dalla nativa e sperduta Val Graveglia il protagonista si ritrova al Cep di Genova Prà, in un appartamento con vista sull’A10, direzione Ventimiglia.

Pino Petruzzelli veste i panni di un “uomo artigiano” che sceglie di ripartire attraverso un diverso modo di intendere il lavoro e la vita.

Così, nel suo ristorante, tra monti, pini, larici, neve e valanghe, propone piatti nuovi su ricette antiche. Tradizione e modernità. Piatti straordinari perché in grado di esaltare le differenze, le diversità, attraverso accostamenti semplici. La semplicità come meta.

“All’inizio ho aggiunto, aggiunto, aggiunto, poi ho tolto, tolto, tolto. Così ho creato piatti straordinari e semplici al tempo stesso. Straordinari perché semplici, lineari, puliti. Come lo sono tutte le cose fuori dall’ordinario.”

E il lavoro, piano piano, si fa conoscenza, sapienza e infine maestria. Ma come è arrivato lassù a 2.000 metri di altitudine? E perché proprio lì ha voluto il suo ristorante fuori dall’ordinario?

Chilometro zero racconta l’Odissea di un uomo di oggi. Una vita segnata da tanti stop e da altrettante ripartenze. Il nostro cuoco più volte perde il lavoro, mai la speranza. Sempre trova la forza di ricominciare, andando in direzione ostinata e contraria. Per lui il senso profondo della vita si trova nel credere e lottare per la vita stessa. Allora stringe i denti, si rialza e porta memoria degli errori passati affinché non lo colgano più impreparato. E’ una speranza che passa attraverso l’azione.

“Chilometro zero” parla di noi, delle nostre vittorie, delle nostre sconfitte e soprattutto della forza di rialzarsi sempre. La grandezza della vita non sta nel numero di vittorie ottenute, ma nel numero di volte in cui si è avuta la forza di rialzarsi e ripartire. Lo spettacolo è un inno alla vita che coinvolge e diverte al ritmo inarrestabile della recitazione di Pino Petruzzelli e delle Danze ungheresi di Brahms.

Per acquistare subito i tuoi biglietti clicca qui!
(Vi segnaliamo che i posti dal 1° al 3° ordine di palchi si renderanno disponibili quindici giorni prima della data dello spettacolo)






La Storia
Chi Siamo
Eventi
Programma
Biglietteria
Calendario


PRESS AREA




© 2018 Teatro Sociale Camogli - 01331050995